ED IMPEGNI PROBANTI PER LE SQUADRE LIVORNESI DI PROMOZIONE TOSCANA GIRONE C

E 22° turno del campionato di promozione toscana girone C sicuramente pieno d' impegni probanti per le squadre livornesi. La capolista Pro Livorno va in trasferta a Monterotondo e questa e' sicuramente una partita difficile perche' nella squadra di casa militano diversi giocatori labronici e la partita assume le caratteristiche di un derby. Ma siamo sicuri che mister Niccolai avra' preso le necessario contromisure per vincere e continuare la corsa verso la promozione in Eccellenza Toscana. Il Picchi di mister Sena dal canto suo potrebbe fare un grosso favore ai cugini biancoverdi battendo la Pecciolese seconda in classifica ed inseguitrice della Pro Livorno. Ma questo Picchi non da' molto affidamento , troppe le partite pareggiate in Banditella quest' anno. Infine infuocato derby al Rossetti di Cecina, dove i locali di mister Brontolone e del grande diesse Alberto Lazzerini cercheranno di far propri i tre punti contro il Donoratico , squadra che negli ultimi t…

E S' INFITTISCONO LE VOCI SU UNA CESSIONE DEL LIVORNO CALCIO...

E s' infittiscono sempre piu' le voci di una possibile cessione della societa' amaranto da parte del gruppo Spinelli. Sui social forum, e' tutto un tam tam di voci , d' indiscrezione che parlano di un notissimo industriale magnate milanese, ex presidente di una notissima e blasonatissima squadra di Milano...( avete capito di chi si sta parlando.... e' facile...) e di alcuni imprenditori cinesi forse interessati al progetto del sindaco di Livorno, la Cittadella dello sport, che prevede la riqualificazione del Caprille e del parco della Ceschina oltre che la realizzazione del nuovo Catino dell' Ardenza. Strano e molto sospetto il silenzio del mondo telegiornalistico labronico, ma forse l' impasse della societa' amaranto nel calcio mercato si spiega con l' imminente cambio alla guida del Livorno calcio, cosa che per il 99% degli sportivi labronici sarebbe accolta con manifestazioni di giubilo e d' entusiasmo e con cortei cittadini, perche' l' esasperazione e la delusione sono al massimo a Livorno, citta' abituata ad avere un Livorno competitivo, con giocatori di nome ed una squadra d' altobordo che punti dritto al ritorno in quei famosi palcossenizi importanti.
GIANNI MASSONIGUS

Commenti