SI RIAPRE CLAMOROSAMENTE IL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE E : IMPRESA DELLA MASSESE A SAN REMO , IL PONZACCO LESTO LESTO NE APPROFITTA

E clamorosi risultati nell' odierno turno del campionato di serie D girone E, con la capolista Sanremese sconfitta in casa da una rediviva Massese di mister Magrini, che oltre a fare del bene alla propria classifica, vedasi lotta playoff, fa un grosso favore al Ponzacco vittorioso in trasferta nel derbt contro il Seravezza. Mobilieri che con questo blitz esterno ora sono ad un solo  punto di distacco dalla corazzata ligure. Il derby tanto annunciato  della giornata, Viareggio - RFQ si e' invece risolto con il classico punteggio di 0 a 0 , un pareggio che non serve a nessuna delle due squadre che hanno perso un' importante occasione per rilanciarsi in classifica. Pareggia il Ghivizzano con il Savona e non fa certo grandi passi avanti in chiave salvezza, mentre la partita San Donato - Rignanese, il derby del Chianti non si e' disputata per maltempo. Lo Scandicci vince il pesantissimo spareggio salvezza contro il Montecatini e continua a sperare nella salvezza.

NENO FRAN…

PREOCCUPA L' IMMOBILISMO DEL LIVORNO NEL CALCIO MERCATO

E cari amici sportivi amaranto, non si puo' certo andare avanti con dichiarazioni d' intenti, con belle parole " bisogna riconquistare i tifosi amaranto ", da parte dei dirigenti del Livorno , il ds Ceravolo ed Igor Protti, perche' dopo le due brutte sconfitte del Livorno contro Juve Stabia e Massese, l' ambiente, la tifoseria amaranto e' letteralmente sconfortata perche' in queste due prime partite ha gia' capito l' antifona : e' un Livorno senza capo ne coda, ci devo mettere anche senza Capo Zucca ...eh...con molti giocatori che sembra siano a Livorno in vacanza o meglio in parcheggio, senza uno schema di gioco , senza condizioni atletica, senza combattivita'ed agonismo. E soprattutto a questa squadra mancano almeno tre giocatori veramente top di categoria, uno per ogni reparto, almeno se si vuole puntare dritti al ritorno immediato in serie B. E per far questo occorre " APRIRE IL PORTAFOGLIO " come hanno fatto le squadre rivali del Livorno vedasi l' ambiziosa Alessandria del tecnico maremmno Piero Braglia , l' altrettanto ambiziosa Cremonese che vuol ritornare in serie A ed il Piacenza anch' esso con mire ambiziose. E poi ci sono il Como e soprattutto la Viterbese del vulcanico patron Piero Camilli che vuole portare la Tuscia in serie B. Quindi i discoris che di solito fa il ds Ceravolo " ci vuole calma, bisogna scegliere i giocatori con oculatezza...." lasciano il tempo che trovano. I tifosi amaranto vogliono una campagna acquisti ambiziosa, munifica, volta al pronto ritorno in serie B. Se non si vuole spendere, investire cifre cospicue per allestire una compagine d' alto bordo  lo si dica chiaramente alla citta', ai tifosi e soprattutto SI CEDA la societa', perche' il popolo amaranto e' stufo di queste gestioni del Livorno autofinanziate, il popolo amaranto vuol tornare a calcare i famosi palcossenizi importanti e vuole tornare a riempire d' entusiasmo il vecchio catino dell' Ardenza....!!!
NELLO BALISTRACCI

Commenti