SI RIAPRE CLAMOROSAMENTE IL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE E : IMPRESA DELLA MASSESE A SAN REMO , IL PONZACCO LESTO LESTO NE APPROFITTA

E clamorosi risultati nell' odierno turno del campionato di serie D girone E, con la capolista Sanremese sconfitta in casa da una rediviva Massese di mister Magrini, che oltre a fare del bene alla propria classifica, vedasi lotta playoff, fa un grosso favore al Ponzacco vittorioso in trasferta nel derbt contro il Seravezza. Mobilieri che con questo blitz esterno ora sono ad un solo  punto di distacco dalla corazzata ligure. Il derby tanto annunciato  della giornata, Viareggio - RFQ si e' invece risolto con il classico punteggio di 0 a 0 , un pareggio che non serve a nessuna delle due squadre che hanno perso un' importante occasione per rilanciarsi in classifica. Pareggia il Ghivizzano con il Savona e non fa certo grandi passi avanti in chiave salvezza, mentre la partita San Donato - Rignanese, il derby del Chianti non si e' disputata per maltempo. Lo Scandicci vince il pesantissimo spareggio salvezza contro il Montecatini e continua a sperare nella salvezza.

NENO FRAN…

L' APPELLO DI DANILO NESTI : CI VOGLIONO ALMENO SEI RINFORZI SE NON SI VUOLE RETROCEDERE IN SERIE D !!!

Il Livorno e' ormai un reparto ospedaliero di ortopedia chirurgica con ben sei giocatori infortunati e molti di loro in modo serio. Così non si puo' andare avanti, si rischia altro che di non essere promossi in serie B, discorso a questo punto chiuso purtroppo in anticipo, qui si rischia di essere presi a pallonate da squadrette come l' Olbia ! Ma il presidente Spinelli ed il ds Ceravolo non avvertono la necessita' di trovare immediati sostituti per tutti questi giocatori amaranto infortunati da tempo e colpevolmente fatti arrivare a Livorno? Ma non si avverte la necessita' di rinforzare adeguatamente il Livorno con almeno sei giovatori in grado almeno di lottare per le prime posizioni? L' immobilismo del presidente e del ds e' veramente vergognoso, e rischia di portare il Livorno a lottare per non retrocedere in serie D, una vergogna per Livorno. Per questo cari amici sportivi amaranto gli obiettivi per quest' anno sono due : il mantenimento della categoria e la cessione della societa' da parte di questa dirigenza genovese che ha fatto davvero il suo tempo. Basta con queste gestioni del Livorno a costo zero, basta prestiti, basta giocatori infortunati reduci da gravissimi incidenti di gioco, basta sedicenti promesse , giocatori impresentabili in attacco!!! A Livorno si vogliono presidenti ambiziosi, danarosi, magari quei due che il sindaco Nogarin aveva promesso di portare a Livorno per realizzare il progetto Cittadella dello Sport. Ed allora contestazione, disertare lo stadio, pressioni sul sindaooo e prese di ulo contro i tifosi filogialloni ed il mondo telegiornalistico labronico sempre promo ed al servizio del potente di turno!!!
DANILO NESTI

Commenti