ED IMPEGNI PROBANTI PER LE SQUADRE LIVORNESI DI PROMOZIONE TOSCANA GIRONE C

E 22° turno del campionato di promozione toscana girone C sicuramente pieno d' impegni probanti per le squadre livornesi. La capolista Pro Livorno va in trasferta a Monterotondo e questa e' sicuramente una partita difficile perche' nella squadra di casa militano diversi giocatori labronici e la partita assume le caratteristiche di un derby. Ma siamo sicuri che mister Niccolai avra' preso le necessario contromisure per vincere e continuare la corsa verso la promozione in Eccellenza Toscana. Il Picchi di mister Sena dal canto suo potrebbe fare un grosso favore ai cugini biancoverdi battendo la Pecciolese seconda in classifica ed inseguitrice della Pro Livorno. Ma questo Picchi non da' molto affidamento , troppe le partite pareggiate in Banditella quest' anno. Infine infuocato derby al Rossetti di Cecina, dove i locali di mister Brontolone e del grande diesse Alberto Lazzerini cercheranno di far propri i tre punti contro il Donoratico , squadra che negli ultimi t…

LA SOLITA CAMPAGNA ACQUISTI INSULSA DEL LIVORNO ED IL PISA DEGLI AVVENTURIERI SALVATO : LA RABBIA DEI VERI TIFOSI AMARANTO

Ed i veri tifosi amaranto sono indignati per il trattamento di favore riservato al Pisa calcio dalla lega di serie B che ha permesso una vergognosa manfrina tra l' attuale proprieta' ed il fantomatico fondo di Dubai che intende rilevare la societa' neroazzurra. Mentre tutte le societa' di serie B alla partenza del campionato sono in regola con i bilanci e le incombenze finanziarie si e' permesso al Pisa di tutto ed il contrario di tutto senza nemmeno comminare i tre punti di penalizzazione per non aver disputato la partita d' esordio di campionato a Terni. Giustamente i tifosi delle Fere si chiedono se al posto del Pisa ci fosse stata la Ternana, cosa avrebbe fatto il presidente della lega di serie B, Abodi? Minimo avrebbe radiato la Ternana. Stessa domanda se la fanno i tifosi labronici che sono sicuri che se al posto del Pisa ci fosse stato il Livorno, in pochi minuti sarebbe stato sbattutto ancora una volta in Eccillenza Toscana Girone A. E rabbia ancor maggiore per il calcio mercato del Livorno : la solita "cucina povera " genovese, i soliti giocatori svincolati  e reduci da gravi infortuni, tutto questo con  il gruppo industriale logistico del presidente Spinelli che fattura oltre 200 milioni di euro. Livorno come al solito fatto a costo zero, mentre Alessandria e Cremonose in questa sessione del calciomercato si sono rafforzate con campagne acquisti  a dir poco sontuose. Aveva ragione il presidente Spinelli nell' anno dell' ultima promozione in serie A, quando dichiarava " mai piu' in serie B "... bene mi sa che quel proclama si sta avverando purtroppo per il Livorno...
NELLO BALISTRACCI

Commenti