PERPLESSITA' DALLE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE ALDO SPINELLI

E nel corso di un ' intervista a Telecentro, il patron del Livorno Aldo Spinelli ha ribadito di voler mantenere come tecnico Andrea Sottil e che i contrasti relativi al suo contratto si risolveranno nel prossimo summit a Genova. Poi promesse sull' arrivo di alcuni giovani giocatori dalla Samp da inserire insieme ai veterani del Livorno ed infine le solite promesse sul ritorno di Paoligno e Diamanti che scusateci sono a questo punto altro che ministre riscaldate, ma vere zuppe di farro. Insomma siamo al caos societario, da una parte Spinelli con i soliti proclami, praticamente un disco rotto e dall' altra parte un vicepresidente Marco Arturo Romano dal piglio deciso, tipicamente romanesco con idee chiare , le idee di un calcio moderno, manageriale, che bada al fatturato e non alle vecchie glorie, agli uomini immagine e soprattutto programma il consolidamento della societa' con la realizzazione di moderni impianti sportivi. Cari ballisti i veri tifosi amaranto stanno co…

ED IL RIGORE DI CELLINI AL 30° DELLA RIPRESA FA RESTARE " DI MARMO " I TIFOSI CARRARINI

Ed un Livorno decisamente cinico, concreto, deciso, coperto , chiuso, astuto, opportunista prende il massimo allo stadio dei Marmi di Carrara con il minimo sforzo. Infatti la squadra amaranto e' stata molto attenta a non farsi sorprendere nei minuti iniziali della gara quando i carrarini attaccavano a tutto spiano, ben condotti da mister danesi. Ma al 29° arrivava il solito goal di rapina , in contropiede di Maritato che faceva gia' pendere le sorti dell' incontro dalla parte del Livorno. Secondo tempo sempre con la Carrarese all' affannosa ricerca del pareggio, ma la difesa del Livorno era ermetica ed al 30° del secondo tempo arrivava il raddoppio su rigore che Cellini stesso si era procurato e che siglava con il tipico cinismo degli implacabili killer dell' area di rigore. Livorno che blindava il 2 a 0 che all fine ha consentito di ottenere tre punti fondamentali per il proseguio del campionato. Infatti la Cremonese ha pareggiato ed il Livorno si trova dietro ad un solo punto, 45 mentre l' Alessandria di mister Braglia ha vinto contro la Lucchese ormai in disfattura. E così tornano con entusiasmo rinnovato i circa 500 tifosi amaranto che erano giunti con questi freddi allo stadio dei Marmi di Carrara per incitare i propri beniamini. Stasera state pur sicuri tante cene e ribotte a Livorno per festeggiare questo cinico Livorno di mister Foscarini, un tecnico che ai tocchetti ed alle manfrine preferisce il classico calcio padano, duro, cinico e concreto, il calcio che piace ai veri tifosi amaranto.
NELLO BALISTRACCI

Commenti