IL BOLOGNA ESONERA MISTER DONADONI : " RICONOSCENZA DOVE SEI ? "

Ed il presidente del Bologna l' italo canadese Joe Saputo, nonostante in buon campionato del Bologna che a fronte scarsi investimenti e squadra sicuramente mediocre ha ottenuto una tranquilla salvezza grazie a mister Roberto Donadoni indimenticato tecnico del Livorno calcio in serie A. La societa' felsinea ha infatto esonerato il valente tecnico lombardo con i soliti ringraziamenti di rito, per la serie " Riconoscenza dove sei ? ".  I veri tifosi amaranto pagherebbero chissa' quanto per rivedere Donadoni sulla panchina amaranto, ma questo desiderio e' destinato a rimanere un sogno, perche' se il Livorno non si organizza seriamente a livello societario, gli obiettivi ambiziosi, i palcoscenici importanti saranno destinati a rimanere delle chimere. Eppure il Livorno se riuscisse ad organizzare al meglio la societa', con stadio nuovo impianti sportivi, importanti sponsorizzazioni potrebbe diventare davvero la seconda squadra della Toscana, meglio dell…

ED UN NUOVO " IMPLACABILE CAPPUCCETTO DEL LUNEDI' "

Ed eccoci e qua a commentare l' ultima domenica calcistica, con risultati roboanti, sconfitte impreviste e drammatiche, calcio mercato e ricoveri in ospedale con operazioni chirurgiche conseguenti. E ci sarebbe anche da discutere su certe operazioni di mercato fatte sciaguratamente in estate.... E veniamo alla serie A con una giornata che ci dice che la Juve dello stracontestatissimo Allegri, l' ardenzino doc Massimiliano Allegri ha praticamente visto il suo ennesimo scudetto di fila... per la serie se ne facciano una ragione i vari telegiornalisti piemontesi faziosi come non mai, come un certo Chirico e quelli di Tuttosport in generale prevenuti contro il mister labronico. Squadre del Granducato di Toscana semplicemente a rotoli. La Viola con una difesa da torta si fa imporre il pareggio dal Genoa mentre l' Empoli viene preso a pallonate dai baldi giovanotti di mister Nicola , il valido e capace tecnico ex amaranto. Certo la situazione e' disperata per i calabresi ma queste vittorie fanno morale ed anche un po' di classifica e possono consentire risalite impreviste e decisive. Empoli comunque molto al sicuro in classifica, ma non ci devono essere  piu' queste distrazioni, queste autentiche scampagnate... E veniamo alla serie B dove il Piza coglie un prezioso punto in extremis sul difficile campo del Silvio Piola di Novara. Compagine neroazzurra che dimostra di essere cinica, concreta, determinata, volitiva, pugnace proprio come il carattere del suo valente allenatore Gennaro Gattuso. E siamo sicuri che grazie ai buoni uffizi del patron Corrado con i vertici della lega di serie B i famosi quattro punti di penalizzazione non arriveranno, e così con un bel filotto di vittorie consecutive questo Piza potrebbe arrivare in zona playoff per la felicita' del famoso tifoso del Piza di Viarello e dei suoi amici del club alcolico di Fauglia....E veniamo alle dolenti note, ovvero a questa lega pro , dove assistiamo all' autentico " Calvario "di una squadra costruita male ed assemblata peggio. Quattro infortunati, Borghese, Rossini, Gasbarrro, Cellini, e ci mettiamo anche il non recuperato Vantaggiato che hanno precise responsabilita' del presidente e del direttore sportivo, perche' in estate in sede di calcio mercato si dovevano scegliere giocatori integri fisicamente, non avanti con l' eta', giocatori in grado di fornire assolute garanzie di rendimento e di continuita' agonistica. Non si dovevano quindi rinnovare contratti a giocatori palesemente alle prese con grossi problemi fisici. Ora il Livorno si trova con gli uomini contati in tutti i reparti di gioco e ci sarebbe bisogno di minimo quattro rinforzi che purtroppo non arriveranno. La sconfitta contro il Como, quindi oltre ad essere stata drammatica per i gravissimi infortuni purtroppo fa perdere ogni speranza di promozione al Livorno che ripetiamo poteva e doveva essere allestito meglio attraverso investimenti munifici e programmazione adeguata. Per questo occorre che la contestazione contro presidente , dirigenti, sindaco che ha promesso tante cose ed ovviamente mondo giornalistico prono a questi poteri gialli di turno, sia piu' determinata ed eclatante che mai, perche' così si uccide veramente il calcio a Livorno....... E volete che mi sbilanci ? Ecco chi vincera' il campionato, ma naturalmente il rampante Arezzo che grazie ad una campagna acquisti munifica e' diventato una corazzata imbattibile come Alessandria e Cremonese, anzi meglio . E basta vedere al comunale di Arezzo, l' entusiasmo , la coreografia da palcossenizi superiori per capire che gli aratini vogliono solo una cosa : la promozione diretta in serie B e diciamocela tutta se la meritano, perche' la vittoria e' fatta per chi osa e soprattutto per chi come presidente apre il suo munito portafoglio......  E veniamo alla serie D girone E. Il Gavorrano soffre ma ottiene il punto che voleva a Montemurlo, mentre la Massese si rifa' sotto battendo nel big match la corazzata Lavagnese e fa di nuovo sognare il suo pubblico appassionato che aspira a al ritorno in quei famosi palcossenizi importanti. Il Grosseto non riesce a risollevarsi contro il Querceta ma la situazione societaria e' ovviamente drammatica e questi sono i risultati per la serie come erano belli i tempi della serie B con il comandante Camilli.... Chi si rialza e' il Viareggio , vittoria che riesce a far invertire almeno in parte la brutta china, ma serve continuita' se si vuole ottenere la salvezza. Vittoria di prestigio del Ponzacco che batte di misura la corazzata Sanremese e bella vittoria del Montecatini a Genova contro il Ligorna.  Anche il Ghivizzano simpatica compagine garfagnina continua nella sua risalita a suon di vittorie... E veniamo al campionato di eccillenza toscana girone A. Prosegue il duello a distanza tra Roselle capolista e Seravezza distanziate di quattro punti ed entrambe vittoriose. Ma risale il Piombino che vince di misura contro il Camaiore ed agguanta al terzo posto il Cenaia che ha subito una battuta d' arresto inopinata a Pietrasanta. Ma lo vogliamo fare un monumento a mister Miano che ha saputo realizzare " un autentico miracolo sportivo a Piombino ? " . Invece si mette male, anzi malissimo per il Cecina che non riesce a vincere al Rossetti contro il Ponte Buggianese e la sua classifica si fa sempre piu' pesante. Ovvio che la panchina di mister Polzella ha davvero le ore contate, perche' una piazza prestigiosa come quella di Cecina non puo' e non deve retrocedere..... E veniamo al campionato di Promozione Toscana Girone C dove prosegue la marcia della corazzata San Miniato che prende a pallonate un derelitto Rosignano ultimo a soli 8 punti in classifica per la serie non si uccide così il calcio , la passione sportiva in una piazza calcistica come quella di Rosignano che negli anni 60 con i Lampredi ed i Lazzerini faceva esultare tutta la Costa Etrusca....!  Il Picchi rientra alla grande in zona playoff prendendo a pallonate il Fonteblanda ed anche la Pro Livorno Sorgenti rientra in zona promozione battendo nel derby i pizani del Cascina. Vince anche la rivelazione Atletico Etruria simpatica compagine delle colline pizane, vittoria contro il Manciano e zona play off. Vince anche il Donoratico di Mister Brilli , contro il Perignano , vittoria che puo' far sperare in una risalita' in classifica, ma certo servono entusiasmo, gioco e continuita' di condizione e risultati.....
NELLO BALISTRACCI

Commenti