PERPLESSITA' DALLE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE ALDO SPINELLI

E nel corso di un ' intervista a Telecentro, il patron del Livorno Aldo Spinelli ha ribadito di voler mantenere come tecnico Andrea Sottil e che i contrasti relativi al suo contratto si risolveranno nel prossimo summit a Genova. Poi promesse sull' arrivo di alcuni giovani giocatori dalla Samp da inserire insieme ai veterani del Livorno ed infine le solite promesse sul ritorno di Paoligno e Diamanti che scusateci sono a questo punto altro che ministre riscaldate, ma vere zuppe di farro. Insomma siamo al caos societario, da una parte Spinelli con i soliti proclami, praticamente un disco rotto e dall' altra parte un vicepresidente Marco Arturo Romano dal piglio deciso, tipicamente romanesco con idee chiare , le idee di un calcio moderno, manageriale, che bada al fatturato e non alle vecchie glorie, agli uomini immagine e soprattutto programma il consolidamento della societa' con la realizzazione di moderni impianti sportivi. Cari ballisti i veri tifosi amaranto stanno co…

TRA POCO A PIZA REALIZZERANNO " L' ABODI STADIUM " MENTRE A LIVORNO ...

E l' ambizioso nuovo patron del Pisa, l' imprenditore Giuseppe Corrado ha annunciato che intende realizzare lo stadio nuovo a Piza, sul modello del " Dacia Stadium " di Udine. Questo per dare al Piza una struttura sportiva capace di far generale importanti ricavi in termini di spettatori ed incassi relativi. Uno stadio sul modello di quello di Udine, con ristoranti, palestre , saune, insomma un centro non solo sportivo ma anche commerciale e turistico. Ed oggi le societa' ambiziose per programmare piani di crescita sportiva ed economica devono per forza partire dalla realizzazione di uno stadio di proprieta' . Giuseppe Corrado si dimostra subito un imprenditore ambizioso, che non lascia nulla d' intentato pur di tornare a calcare i famosi palcossenizi importanti. Probabilmente lo stadio nuovo di Piza, sara' intitolato " Abodi Stadium " in onore al presidente della lega di serie B che ha praticamente salvato il Piza dal baratro. Tutto questo mentre a Livorno il nostro vecchio catino dell' Ardenza e' sempre piu' un rudere bellico a rischio crollo. E questa giunta comunale di grilloni si e' dimostrata parolaia a mille, come Grillo in Europa che prima fa tanti saluti a Farage e poi sbattuto a ceffoni in faccia dai liberali , ritorna a braccetto con il britannico nazionalista. E così sono i grilloni livornesi, che tanto clamore hanno promesso la Cittadella dello Sport, con il sindaco che parlava di gruppi lombardi interessati a rilevare il Livorno, e poi tutto si e' concluso in un bel nulla, con questa dirigenza genovese che continua a mortificare il calcio e l' entusiasmo del popolo amaranto.
VERGOGNA.
DANILO NESTI

Commenti