UN LIVORNO IN PANTOFOLE PAREGGIA CON MOLTA SOFFERENZA AL PORTA ELISA DI LUCCA

E come si prevedeva la lunga sosta si e' rivelata negativa per il Livorno di mister Sottil apparso troppo sulle gambe, abulico e senza quella cattiveria agonistica, quella bava alla bocca che consente di affrontare e vincere derby arroventati come quello contro la Pantera Rossonera. Inizio primo tempo senza tante emozioni mentre nella Lucchese debuttava il neo acquisto Bertoncini. Al 10° primo infortunio per il lucchese Merlonghi ed al suo posto entra' Nole'. Al 25° e' invece Pedrelli del Livorno che si fa male e viene sostituito da Morelli. Al 33° la Pantera Rossonera passa inopinatamente in vantaggio grazie alla solita difesa amaranto da torta che regala sempre un golletto a partita per la serie prendiamo i rinforzi dal Seravezza vai.... Rete siglata dal rossonero Bortolussi che vince un contrasto ed infila l' incolpevole Mazzoni. Il Livorno pareggia al 42° grazie ad un contestatissimo rigore concesso dall' arbitro Capone su un presunto fallo di mano di Arri…

LUNEDI' INCONTRO IN REGIONEPER DISCUTERE LA VERTENZA DEI GIORNALISTI DI RADIO SPORTIVA

 La vertenza dei giornalisti di Radio Sportiva, che ha la sua redazione a Prato ma trasmette in tutta Italia e conta un milione di ascoltatori al giorno, approda in Regione. Il consigliere per il lavoro del presidente Rossi, Gianfranco Simoncini, incontrerà infatti lunedì 20 febbraio alle 15 il sindacato. Nei giorni successivi sarà la volta della proprietà.

La vicenda va avanti da mesi. E' iniziata dopo la presentazione di un rapporto da cui è risultato che su settanta emittenti radio di tutta la Toscana sono meno di trenta i giornalisti assunti con regolare contratto di lavoro.  A seguito di quei dati è partito un lavoro di indagine  dell'Inpgi, l'istituto di previdenza, ed è stata chiesta la regolarizzazione dei dodici giornalisti che da sei anni lavorano nell'emittente e garantiscono una programmazione di sedici ore al giorno, senza avere un contratto da dipendenti ma tuttora inquadrati come collaboratori o con partita iva. Da diversi mesi gli stessi giornalisti non ricevono neppure regolare stipendio.

Lunedì scorso, dopo che la proprietà aveva  sospeso il rapporto in essere con uno di loro, la redazione è entrata in sciopero. La situazione della radio, "una battaglia - è stato detto - contro il precariato", è stata oggetto di una conferenza stampa stamani a Firenze, convocata dall'Ast ovvero il sindacato toscano dei giornalisti.

    FONTE REGIONE TOSCANA

Commenti