ED ANCHE OGGI GIORNATA DI PROFICUI ED INTENSI ALLENAMENTI PER L' EQUIPO AMARANTO AL CENTRO CONI DI TIRRENIELLO

Ed anche oggi, giornata di proficui ed intensi allenamenti per il Livorno in vista della fondamentale trasferta in terra sarda contro l' Arzachena, partita che potrebbe consegnare la promozione in serie B agli amaranto labronici. Domani mattina ultima rifinitura e poi partenza per la Sardegna dei pirati liburni!!! Si prevede un consistente esodo di tifosi amaranto verso la Sardegna, grazie agli sconti che hanno effettuato le compagnie di navigazione Moby e Grimaldi. Andiamo Livornoooooooooooo!!!!
NELLO BALISTRACCI


MACCHE' MOSTRE SUI CIMELI E RELIQUIE AMARANTO!!! E CI VOGLIONO I DANAROSI!!!

E francamente non se ne puo' piu' di tutte queste mostre celebrative, anzi autocelebrative sulla storia del Livorno, calcio, che diciamocela tutta e' gloriosa ma nella sofferenza, perche' questa societa' pur avendo un grandissimo bacino d' utenza non e' mai riuscita a spiccare il volo , il salto di qualita' che la potesse insediare stabilmente nel calcio italiano che conta. Livorno con le ultime promozioni in serie A raggiunte con la presidenza Spinelli, poteva diventare il Liverpool italiano, una societa' orientata verso un certo tipo di pubblico giovanile e sessantottino ed invece ha perso tutte le occasioni, tutti i treni che non ritornano piu'. Il Livorno di Spinelli, non e' riuscito a sfruttare la serie A non realizzando uno stadio di sua proprieta' e soprattutto gli impianti sportivi dove effettuare gli allenamenti. Strutture che avrebbero costituito un ingente patrimonio immobiliare della societa' che così avrebbe avuto basi solide. Ed invece non solo non si e' consolidato in serie A, ma con queste gestioni mercantili, il Livorno e' tornato dov' era , in lega pro, dove naviga a vista, senza alcun progetto ambizioso ed ovviamente con gestioni a costo zero. Di fronte a questa situazione sconfortante per i veri tifosi amaranto, sono francamente irritanti queste mostre sulla storia del Livorno calcio. I veri tifosi amaranto, si aspettano solo una cosa : che si facciano avanti dei veri imprenditori munifici ambiziosi, pronti a rilevare il Livorno calcio ed a fare lo stadio nuovo. Insomma come diceva anche Corasco , per fare un Livorno competitivo e d' alto bordo " Ci vogliono i danarosi ! "
DANILO NESTI

Commenti