ED IMPEGNI PROBANTI PER LE SQUADRE LIVORNESI DI PROMOZIONE TOSCANA GIRONE C

E 22° turno del campionato di promozione toscana girone C sicuramente pieno d' impegni probanti per le squadre livornesi. La capolista Pro Livorno va in trasferta a Monterotondo e questa e' sicuramente una partita difficile perche' nella squadra di casa militano diversi giocatori labronici e la partita assume le caratteristiche di un derby. Ma siamo sicuri che mister Niccolai avra' preso le necessario contromisure per vincere e continuare la corsa verso la promozione in Eccellenza Toscana. Il Picchi di mister Sena dal canto suo potrebbe fare un grosso favore ai cugini biancoverdi battendo la Pecciolese seconda in classifica ed inseguitrice della Pro Livorno. Ma questo Picchi non da' molto affidamento , troppe le partite pareggiate in Banditella quest' anno. Infine infuocato derby al Rossetti di Cecina, dove i locali di mister Brontolone e del grande diesse Alberto Lazzerini cercheranno di far propri i tre punti contro il Donoratico , squadra che negli ultimi t…

STADIO COMUNALE DI AREZZO, TERRENO INFAUSTO PER GLI AMARANTO

Ed i precedenti del Livorno impegnato ad Arezzo sono veramente impietosi : su 21 partite 13 vittorie degli aratini, 6 pareggi e solo 2 le vittorie per il Livorno. Anche il bilancio delle reti vede gli aratini in vantaggio con 29, mentre il Livorno ne ha segnate 16. Ultimo incontro disputato ad Arezzo tra le due squadre risale al campionato di C 1 il 16 Settembre 2001 partita vinta dal Livorno con rete di Saverino al 65° ( ce ne fossero oggi giocatori nel Livorno come Saverino....) Nella stessa stagione il Livorno vinse contro l' Arezzo anche ai play off vincendo per 3 a 1 con reti di Alessi e doppietta di Igor Protti. Purtroppo la stagione come sapete fini' con il dramma della finale di Como dove il Livorno fallì la promozione in serie B con mister Osvaldo Jaconi in panchina. Partita di Arezzo dunque che nasce con i peggiori auspici per questo Livorno in emergenza difesa, vedasi l' ultimo infortunio capitato a Lambrughi....
GIANNI MASSONIGUS



Commenti