E MOLTO INSIDIOSA L' ARZACHENA IN CASA PROPRIA... ATTENZIONE AD UN CERTO CURCIO....

E sicuramente molto insidiosa la squadra sarda in casa propria , dove in uno stadio angusto e con un pubblico caldissimo , e' molto difficile giocare  a calcio . Societa' sarda neopromossa in serie C guidata dal patron di origine laziale ma ormai sardo d' adozione, Menio Fiorini. Allenatore e' mister Giorico che in porta schierera' Ruzzittu, mentre in difesa l' esperto Sbardella e Piroli mentre il centrale dovrebbe essre Peana. Poi l' esperto La Rosa affiancato dall' ex Viterbese Nuvoli e dal giovane Casini. A centrocampo ballottaggio tra Taufer e Trillo' e poi Bertoldi. In attacco i sardi schierano la temibile coppia Curcio e Vano . All' andata il Livorno vinse 2 a 1 con reti di Vantaggiato e Doumbia mentre i sardi segnarono appunto con il loro attaccante piu' pericoloso, Curcio. Inutile aggiungere che la vittoria per il Livorno e' davvero fondamentale per mettere le mani sulla promozione in serie B e permettere ai tifosi labronici di …

CONGRATULAZIONI A MISTER NICOLA DA PARTE DEI VERI SPORTIVI LABRONICI

E questa bellissima vittoria del Crotone contro una supponente e bolsa Inter dei celebrati campioni, ma di frequentazioni di discoteche..., ha ovviamente un nome e cognome : Davide Nicola, il volitivo tecnico piemontese ma soprattutto ex allenatore del Livorno, l' allenatore della seconda promozione in serie A della gestione Spinelli. Questo Crotone ora grazie alla vittoria contro l' Inter si trova a soli tre punti dall' Empoli e praticamente ha riaperto il suo campionato, quello relativo alla lotta per non retrocedere e vittorie come quella di oggi sono autentica benzina super per i gli uomini di mister Nicola, allenatore, valente, determinato e soprattutto volitivo, uno che non molla mai. Martuscello mister empolese da stasera ha davvero tante coliche di pancia..... I veri sportivi amaranto augurano a mister Nicola di raggiungere la salvezza con le sue falangi crotoniate e si congratulano per la splendida vittoria di oggi.
NELLO BALISTRACCI

Commenti