ED IMPEGNI PROBANTI PER LE SQUADRE LIVORNESI DI PROMOZIONE TOSCANA GIRONE C

E 22° turno del campionato di promozione toscana girone C sicuramente pieno d' impegni probanti per le squadre livornesi. La capolista Pro Livorno va in trasferta a Monterotondo e questa e' sicuramente una partita difficile perche' nella squadra di casa militano diversi giocatori labronici e la partita assume le caratteristiche di un derby. Ma siamo sicuri che mister Niccolai avra' preso le necessario contromisure per vincere e continuare la corsa verso la promozione in Eccellenza Toscana. Il Picchi di mister Sena dal canto suo potrebbe fare un grosso favore ai cugini biancoverdi battendo la Pecciolese seconda in classifica ed inseguitrice della Pro Livorno. Ma questo Picchi non da' molto affidamento , troppe le partite pareggiate in Banditella quest' anno. Infine infuocato derby al Rossetti di Cecina, dove i locali di mister Brontolone e del grande diesse Alberto Lazzerini cercheranno di far propri i tre punti contro il Donoratico , squadra che negli ultimi t…

IL LIVORNO BATTE LA CREMONESE IMPARTENDO UNA LEZIONE DI SPORTIVITA' E DI CLASSE AL PRESIDENTE DELL' ALESSANDRIA

Ed il Livorno s' impone contro la capolista Cremonese, una partita che sembrava gia' segnata alla vigilia, perche' i grigiorossi avevano ben altre motivazioni ma evidentemente le accuse, le gravissime illazioni che aveva formulato il presidente dell' Alessandria Luca Di Masi, devono aver avuto l' effetto della benzina sul fuoco nei giocatori amaranto che si sono impegnati allo spasimo, dimostrando che senza infortuni e con una societa' alle spalle , si poteva e si doveva raggiungere la serie B tranquillamente. Ed Alessandria che non ha saputo approfittare del passo falso della Cremonese al Catino dell' Ardenza, fatto che conferma tragicamente per lo stesso presidente dei grigi Di Masi , il fallimentare campionato della sua squadra che ad inizio girone di ritorno aveva la vittoria in tasca e grazie a mister Braglia ha dilapidato il suo cospicuo vantaggio. Il Presidente del Livorno . comm Aldo Spinelli avrebbe tutto il diritto di ricevere delle scuse scritte da parte del presidente dei grigi, per le sue dichiarazioni e soprattutto illazioni a dir poco vergognose sulla gloriosa Unione Sportiva Livorno , societa' che nella sua storia, non si e' mai piegata a nessuno , altro che Piza non si piega....Partita con il Livorno logicamente in sofferenza nel primo tempo con Mazzoni che faceva l' uomo ragno parando un rigore a Maiorino. Il secondo tempo si apriva invece con la rete di Maritato al 7° ed il Livorno bene in palla che riusciva a difendere con concretezza il risultato fino alla fine, quando la Cremonese siglava una rete con Scarsella, ma l' arbitro Pilletteri annullava per sospetta posizione di fuorigioco, e tutto questo accadeva all' ultimo minuto. Livorno che con questa eclatante e clamorosa vittoria raggiunge il terzo posto solitario e manda tanto " ciaoni " al pretenzioso presidente Di Masi, che dovrebbe sapere che il suo fallimento , ha origini nella lontana Maremma....Vittoria che sicuramente fa bene per il morale dei giocatori amaranto in vista degli attesi playoff, una vera lotteria dalla quale potrebbe pure uscire la serie B, e diciamo sarebbe troppo anche per i vicini cugini pizesi, che si troverebbero a dover festeggiare un bellissimo " Giugno Pizano ", magari rioccupando la stazione, invocando il salvataggio da parte di Abodi per la serie " Piza non si piega..."

NELLO BALISTRACCI



Commenti