E MOLTO INSIDIOSA L' ARZACHENA IN CASA PROPRIA... ATTENZIONE AD UN CERTO CURCIO....

E sicuramente molto insidiosa la squadra sarda in casa propria , dove in uno stadio angusto e con un pubblico caldissimo , e' molto difficile giocare  a calcio . Societa' sarda neopromossa in serie C guidata dal patron di origine laziale ma ormai sardo d' adozione, Menio Fiorini. Allenatore e' mister Giorico che in porta schierera' Ruzzittu, mentre in difesa l' esperto Sbardella e Piroli mentre il centrale dovrebbe essre Peana. Poi l' esperto La Rosa affiancato dall' ex Viterbese Nuvoli e dal giovane Casini. A centrocampo ballottaggio tra Taufer e Trillo' e poi Bertoldi. In attacco i sardi schierano la temibile coppia Curcio e Vano . All' andata il Livorno vinse 2 a 1 con reti di Vantaggiato e Doumbia mentre i sardi segnarono appunto con il loro attaccante piu' pericoloso, Curcio. Inutile aggiungere che la vittoria per il Livorno e' davvero fondamentale per mettere le mani sulla promozione in serie B e permettere ai tifosi labronici di …

PONTEDERA 0 LIVORNO 0 PER LA SERIE " MAI UNA GIOIA " PURTROPPO CARI AMICI SPORTIVI AMARANTO

E' questo di oggi pomeriggio e' il solito Levornicchio , inconsistente ed insulso visto purtroppo tante volte in trasferta ma anche in casa, altrimenti la squadra amaranto sarebbe a lottare per la promozione diretta contro l' Alessandria. Livorno insulso nel primo tempo incapace d' impensierire la porta granata. Ed anche il secondo tempo e' stato per lunghi tratti inconsistente. Ma la partita si animava nel finale del secondo tempo, prima al 70° il Livorno era ridotto in dieci per l' espulsione di Borghese da parte dell' arbitro De Angeli, poi lo stesso al 74° assegnava un calcio di rigore molto dubbio se non regolato per presunto fallo di mano del granata compiuto dal giocatore del Pontedera Della Latta. Ma ancora una volta il Livorno non sapeva sfruttare l' occasione propizia e Vantaggiato calciava malamente spedendo la palla fuori. Il Pontedera ripartiva allora con veemenza per lo scampato pericolo ed in vantaggio numerico al 79° sfiorava il goal con Calcagni il cui tiro s' infrangeva sulla traversa della porta difesa dal portiere Mazzoni. Finale in sofferenza per il Livorno ed ancora una volta preziosi punti sprecati per il Livorno perche' con i tre punti, stasera la squadra amaranto sarebbe stata al terzo posto solitario in classifica superando proprio l' Arezzo ancora fermato in casa in un rocambolesco pareggio per 3 a 3 con il Gorgonzola. Ma come scritto nel titolo, questo Livorno anche quando il Piza sprofonda, non ci da mai una gioia, perche' societa' assente e squadra disorganizzata che si ritrova senza un rigorista fisso. Ora e fino alla fine del campionato non ci rimane che fare una sola cosa : contestazione, contestazione ed ancora contestazione, contro questa dirigenza, contro quest' amministrazione comunale parolaia, contro il mondo telegiornalistico labronico sempre prono ed al servissio del potente di turno. Il nostro " scudetto " ricordiamolo cari amici sportivi amaranto, per quest' anno e' solamente la cessione del Livorno ad una nuova societa' , sicuramente piu' facoltosa, ambiziosa ed organizzata che riporti i colori gloriosi amaranto in quei famosi palcossenizi importanti.
NELLO BALISTRACCI

Commenti