SI RIAPRE CLAMOROSAMENTE IL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE E : IMPRESA DELLA MASSESE A SAN REMO , IL PONZACCO LESTO LESTO NE APPROFITTA

E clamorosi risultati nell' odierno turno del campionato di serie D girone E, con la capolista Sanremese sconfitta in casa da una rediviva Massese di mister Magrini, che oltre a fare del bene alla propria classifica, vedasi lotta playoff, fa un grosso favore al Ponzacco vittorioso in trasferta nel derbt contro il Seravezza. Mobilieri che con questo blitz esterno ora sono ad un solo  punto di distacco dalla corazzata ligure. Il derby tanto annunciato  della giornata, Viareggio - RFQ si e' invece risolto con il classico punteggio di 0 a 0 , un pareggio che non serve a nessuna delle due squadre che hanno perso un' importante occasione per rilanciarsi in classifica. Pareggia il Ghivizzano con il Savona e non fa certo grandi passi avanti in chiave salvezza, mentre la partita San Donato - Rignanese, il derby del Chianti non si e' disputata per maltempo. Lo Scandicci vince il pesantissimo spareggio salvezza contro il Montecatini e continua a sperare nella salvezza.

NENO FRAN…

CONTRO LA DISFATTURA DEL CALCIO AMARANTO : TUTTI A MANIFESTARE SOTTO LE FINESTRE DEL COMUNE DI LIVORNO!!!

Basta, davvero Basta cari amici sportivi amaranto. Non ne possiamo piu' della presidenza Spinelli, non ne possiamo piu' di gestioni del Livorno a costo zero, con tanti giovani di non belle speranze conditi da giocatori a fine carriera, in prestito ed appena dimessi da reparti di chirurgia ortopedica. Basta con questa dirigenza genovese, basta con queste gestioni del Livorno, improntate al mero lucro senza un minimo progetto di consolidamento e rafforzamento della societa'. Si rischia davvero di fare la fine dell' Us Grosseto non iscritto lo scorso anno al campionato di lega pro da uno stanco e demotivato presidente Camilli perche' ora potrebbe fare lo stesso scio Aldo, visto che il Livorno non ha piu' il direttore generale Armenia, il direttore sportivo Ceravolo, l' allenatore Foscarini ed anche Igor Protti sicuramente in assenza di programmi chiari sta valutando di rimanere nel Livorno calcio.
Si prospetta dunque per il Livorno un altro campionato di sofferenza, un autentico calvario, con una squadra di ragazzetti allenata da Marco Nappi, quando il prossimo anno in lega pro ci saranno societa' ambiziose come il Piza del Patron Giuseppe Corrado che mettono sul piatto ben 5 milioni di euro per fare una sontuosa campagna acquisti. Ed allora cari amici sportivi amaranto la domanda sorge spontanea come direbbe Lubrano: ma quando si deve fare una bella contestazione se non ora?
Via via, tutti sotto le finestre del comune di Livorno, per contestare il presidente Spinelli ma soprattutto il sindaco di Livorno Nogarin, che dopo tante promesse sulla Cittadella dello sport e sullo stadio nuovo, nonche' su facoltosi imprenditori lombardi che erano disposti a rilevare il Livorno, si e' trincerato in un preoccupante silenzio. Organizzare una bella e civile manifestazione davanti al comune di Livorno per chiedere di restituire il Livorno calcio ai livornesi, basta con i mercanti ed i prenditori, il popolo labronico, rivuole il possesso della propria gloriosa " Unione Sportiva Livorno !".
INQUISITORE LABRONICO

Commenti