UN LIVORNO IN PANTOFOLE PAREGGIA CON MOLTA SOFFERENZA AL PORTA ELISA DI LUCCA

E come si prevedeva la lunga sosta si e' rivelata negativa per il Livorno di mister Sottil apparso troppo sulle gambe, abulico e senza quella cattiveria agonistica, quella bava alla bocca che consente di affrontare e vincere derby arroventati come quello contro la Pantera Rossonera. Inizio primo tempo senza tante emozioni mentre nella Lucchese debuttava il neo acquisto Bertoncini. Al 10° primo infortunio per il lucchese Merlonghi ed al suo posto entra' Nole'. Al 25° e' invece Pedrelli del Livorno che si fa male e viene sostituito da Morelli. Al 33° la Pantera Rossonera passa inopinatamente in vantaggio grazie alla solita difesa amaranto da torta che regala sempre un golletto a partita per la serie prendiamo i rinforzi dal Seravezza vai.... Rete siglata dal rossonero Bortolussi che vince un contrasto ed infila l' incolpevole Mazzoni. Il Livorno pareggia al 42° grazie ad un contestatissimo rigore concesso dall' arbitro Capone su un presunto fallo di mano di Arri…

SEMPRE PIU' INDIZI FANNO CAPIRE CHE IL PRESIDENTE SPINELLI NON VUOL CEDERE LA SOCIETA' AMARANTO...

Ed infatti la testata giornalistica sportiva " Tutto Lega Pro " riporta la notizia di un presunto interessamento del Livorno per il tecnico Luca Foschi che ha concluso il suo rapporto con il Renate, autore di un ottimo campionato arrivato fino ai playoff. L' esperto e valente mister Luca Foschi guarda caso e' molto abile nel gestire squadre composte da calciatori giovani se non giovanissimi e per il prossimo campionato scio Aldo intente proprio allestire un Livorno con un budget limitato al massimo 1 milione di euro, praticamente una squadra Primavera con qualche " anziano " rotto e " bastonato ". Altro che cessione del Livorno calcio, altro che clausole di riservatezza che vergognosamente il mondo telegiornalistico labronico mette avanti per coprire le vere intenzioni del presidente Spinelli, che state pur sicuri tra poco uscira' con le solite dichiarazioni del tipo " belin, non posso cedere il Livorno a gruppi d' imprenditori inaffidabili....". Per questo cari amici sportivi amaranto occorre organizzare una mega contestazione non solo contro il presidente Spinelli ma contro il sindaco latitante sulla drammatica situazione del Livorno calcio e contro questo mondo telegiornalistico labronico sempre prono ed al servizio del potente ( giallo ) di turno.
NELLO BALISTRACCI

Commenti