IL BOLOGNA ESONERA MISTER DONADONI : " RICONOSCENZA DOVE SEI ? "

Ed il presidente del Bologna l' italo canadese Joe Saputo, nonostante in buon campionato del Bologna che a fronte scarsi investimenti e squadra sicuramente mediocre ha ottenuto una tranquilla salvezza grazie a mister Roberto Donadoni indimenticato tecnico del Livorno calcio in serie A. La societa' felsinea ha infatto esonerato il valente tecnico lombardo con i soliti ringraziamenti di rito, per la serie " Riconoscenza dove sei ? ".  I veri tifosi amaranto pagherebbero chissa' quanto per rivedere Donadoni sulla panchina amaranto, ma questo desiderio e' destinato a rimanere un sogno, perche' se il Livorno non si organizza seriamente a livello societario, gli obiettivi ambiziosi, i palcoscenici importanti saranno destinati a rimanere delle chimere. Eppure il Livorno se riuscisse ad organizzare al meglio la societa', con stadio nuovo impianti sportivi, importanti sponsorizzazioni potrebbe diventare davvero la seconda squadra della Toscana, meglio dell…

OTTO SOCIETA' DI SERIE C RISCHIANO DI NON PARTECIPARE AL CAMPIONATO


E dato per scontato che Como e Latina non parteciperanno al campionato per gravi inadempienze fiscali ed amministrative, ben altri otto club di serie C rischiano di non dover partecipare al campionato. La Covisoc ha momentaneamente bocciato quattro societa' , ossia Akragas, Maceratese , Mantova e Messina perche' non avevano presentato la fisejussione la settimana scorsa. Le altre quattro societa' rese note dalla Gazzetta dello Sport, sono l' Arezzo , la Fidelis Andria, lo Juve Stabia ed il Matera. Corsa contro il tempo per tutte queste societa' perche' entro venerdì 14 luglio dovranno presentare ricorso, dimostrando di aver sanato , seppure in ritardo le pendenze economiche. Ma sarebbe giusto penalizzare duramente chi non rispetta queste basilari scadenze amministrative perche' come sempre ci rimettono le societa' sane che sono in regola con i conti mentre " i soliti furbi " la fanno franca e magari ti vincono anche un campionato...
GIANNI MASSONIGUS


Commenti