E DOPO LA DISFATTA DI CARPI, TIRA SEMPRE PIU' ARIA DI CONTESTAZIONE TRA I TIFOSI AMARANTO

E dopo l' invereconda prova del Livorno ieri sera travolto dall' ambizioso Carpi al Cabassi, tra i veri tifosi labronici tira sempre piu' aria di contestazione perche' e' palese che questa squadra sia assolutamente inadeguata ad affrontare un campionato di serie C almeno decoroso. Perche' il rischio con tanti derby toscani roventi, e' che quest' anno si facciano davvero tante ma tante di quelle indigestioni di pallonate che fanno malissimo alla salute. Societa' ferma sul mercato mentre servirebbero come il pane almeno 6 0 7 rinforzi ma di quelli veri, non i soliti svincolati o le solite promesse che promettono ben poco....Purtroppo e' tutto in mano a scio Aldo, altro che 5 milioni di budget per gli acquisti, qui arriveranno i soliti raccattati negli ultimi minuti della sessione del calcio mercato estivo, non senza vendere prima l' argenteria buona di casa, ovvero i vari Borghese, Lambrugi , Gasbarro e Moscati, per cui si possono fare tutte le campagne marketing , si possono fare tutte le varie sale dedicate agli ospiti vip, si possono fare i concorsi per le modelle amaranto, ma se non si comprano i giocatori, quelli veri, si prevede per il Livorno un campionato di pura sofferenza, l' ennesimo calvario con i colori amaranto vergognosamente esposti a figure rediole. Perche' con squadre come l' Arzachena, il Gavorrano , il Cuneo, il Giana, il Renate, ci vorra' tanto ardore agonistico, gioco, determinazione, impegno , grinta, insomma la classica bava alla bocca  che se non ce l' hai in serie C ti prendono a sassate come ieri sera al Cabassi. Come detto societa' totalmente ferma nel calcio mercato, e per questo arriveranno le solite giustificazioni che conosciamo gia' : " non ci sono giocatori validi in giro, e che ce li ha non li vende, belin... oppure stiamo lavorando per trovare gli elementi giusti per il Livorno... ( che non arriveranno mai...), oppure prima vendere e poi comprare....". Ma intanto cari amici sportivi amaranto, il tentativo di sviare l' attenzione dai gravi problemi del Livorno vedasi societa' e stadio da parte del mondo telegiornalistico labronico , e' fallito. Infatti la sconfitta disastrosa a Carpi ha fatto vedere il Livorno per quel che e' realmente : un Levornicchio una squadra senza capo ne coda, anzi senza Capo Zucca.....e non basteranno certo le campagne mediatiche, i wi fi al rudere ardenzino, i concorsi delle miss amaranto, a far cambiare idea ad un numero sempre piu' crescente di sportivi amaranto decisi a contestare e soprattutto a DISERTARE l' Ardenza in segno di protesta contro l' assenza di questa dirigenza.
GIANNI MASSONIGUS

Commenti