UN LIVORNO IN PANTOFOLE PAREGGIA CON MOLTA SOFFERENZA AL PORTA ELISA DI LUCCA

E come si prevedeva la lunga sosta si e' rivelata negativa per il Livorno di mister Sottil apparso troppo sulle gambe, abulico e senza quella cattiveria agonistica, quella bava alla bocca che consente di affrontare e vincere derby arroventati come quello contro la Pantera Rossonera. Inizio primo tempo senza tante emozioni mentre nella Lucchese debuttava il neo acquisto Bertoncini. Al 10° primo infortunio per il lucchese Merlonghi ed al suo posto entra' Nole'. Al 25° e' invece Pedrelli del Livorno che si fa male e viene sostituito da Morelli. Al 33° la Pantera Rossonera passa inopinatamente in vantaggio grazie alla solita difesa amaranto da torta che regala sempre un golletto a partita per la serie prendiamo i rinforzi dal Seravezza vai.... Rete siglata dal rossonero Bortolussi che vince un contrasto ed infila l' incolpevole Mazzoni. Il Livorno pareggia al 42° grazie ad un contestatissimo rigore concesso dall' arbitro Capone su un presunto fallo di mano di Arri…

DECISIVE PER IL LIVORNO LE PROSSIME DUE GARE AL CATINO DELL' ARDENZA

E cari amici sportivi amaranto, il campionato del Livorno e le sue possibilita' di promozione diretta sicuramente si decideranno in queste due prossime partite all' Ardenza. Infatti se il Livorno riuscira' a fare sei punti battendo le coriacee ed ostiche formazione della Pro Piacenza e del Giana Erminio, gli amaranto di mister Sottil avranno buone possibilita' di disputare un campionato di vertice. In caso contrario di pareggi o peggio sconfitte , il pericolo numero uno e' rappresentato dalla probabile fuga del Siena, squadra cinica ed opportunista che con il minimo sforzo prende tutto. Ed attenzione ai senesi che come al solito godono il favore del Palazzo e quindi avranno come al solito un occhio di riguardo da parte degli arbitri, perche' Siena e' inutile nasconderlo conta di piu' di Livorno e Piza per tante buone ragioni. Ma attenzione anche allo stesso Piza , squadra costruita con munifici investimenti da parte del patron Corrado, che ha un momento di crisi, ma essendo squadra molto potente fisicamente verra' fuori con i campi pesanti nella stagione invernale e sicuramente per questi motivi e' la favorita numero uno anche se ora e' leggermente attardata. Quindi il Livorno deve stare molto attento al Giana Erminio, formazione manovriera e con un gioco garibaldino che per esempio ha dato gia' grossi dispiaceri a corazzate del torneo come la Viterbese del vulcanico patron Piero Camilli, speriamo dunque che " il Gorgonzola " non sia indigesto per il Livorno....
FRANCO

Commenti