E MOLTO INSIDIOSA L' ARZACHENA IN CASA PROPRIA... ATTENZIONE AD UN CERTO CURCIO....

E sicuramente molto insidiosa la squadra sarda in casa propria , dove in uno stadio angusto e con un pubblico caldissimo , e' molto difficile giocare  a calcio . Societa' sarda neopromossa in serie C guidata dal patron di origine laziale ma ormai sardo d' adozione, Menio Fiorini. Allenatore e' mister Giorico che in porta schierera' Ruzzittu, mentre in difesa l' esperto Sbardella e Piroli mentre il centrale dovrebbe essre Peana. Poi l' esperto La Rosa affiancato dall' ex Viterbese Nuvoli e dal giovane Casini. A centrocampo ballottaggio tra Taufer e Trillo' e poi Bertoldi. In attacco i sardi schierano la temibile coppia Curcio e Vano . All' andata il Livorno vinse 2 a 1 con reti di Vantaggiato e Doumbia mentre i sardi segnarono appunto con il loro attaccante piu' pericoloso, Curcio. Inutile aggiungere che la vittoria per il Livorno e' davvero fondamentale per mettere le mani sulla promozione in serie B e permettere ai tifosi labronici di …

CESSIONE " BLUFF " PER IL LIVORNO CALCIO ?

E secondo quanto riportano le indiscrezioni giornalistiche della testata informativa " Livorno 24 " il notiziario dell' emittente tv labronica Telecentro 2, l' eventuale cessione del Livorno potrebbe essere un bluff dai risvolti finanziari. Infatti il presidente Spinelli cederebbe la societa' a se stesso sull' esempio di quello che sta avvenendo a Palermo, dove la situazione finanziaria a debitoria della societa' rosanero e' davvero drammatica , si parla di quasi cento milioni di euro di debiti. Nel caso del Livorno, il manager Primo Salvi rileverebbe la societa' ma la societa' cedente ovvero il gruppo Spinelli sarebbe responsabile per due anni degli eventuali debiti accumulati dalla nuova societa'.  E con l' arrivo di Primo Salvi Fabio Galante potrebbe diventare il nuovo ds della societa' amaranto o addirittura direttore generale e per questo ci si dovrebbe interrogare sulla permanenza di Igor Protti in societa', visto che si prefigura uno scenario con troppi " galli nel pollaio ".
GIANNI MASSONIGUS

Commenti