ED IL PATRON DEL LIVORNO ALDO SPINELLI PROMETTE DI RINFORZARE LA SQUADRA

Ed interpellato dal quotidiano Il Telegrafo, il patron del Livorno spezza tutti i dubbi sull' allenatore, confermando mister Sottil in panchina anche se resta da vedere quale sara' l' atteggiamento del vicepresidente Romano, che non fa mistero di voler un tecnico piu' esperto per la serie B. Il patron amaranto ha promesso due rinforzi d' esperienza per ruolo che sappiano affiancare i giocatori della rosa attuale del Livorno. Servono 5 o 6 giocatori per il presidente Spinelli che ha inoltre dichiarato di valorizzare i giovani del Livorno come Gonnelli, Gasbarro, Murilo ( su quest' ultimo le sirene di molte societa' di serie B e state pur sicuri che sara' ceduto...) . Difficile inoltre la conferma di Vantaggiato, Franco e Doumbia quest' ultimo in prestito dal Lecce. Il patron Spinelli ha inoltre delineato l' organigramma societario : Marco Arturo Romano sara' il vicepresidente, Mirko Peiani il direttore generale e Mauro Facci direttore sporti…

LIVORNO: PARTITA , SUPER CLASICO E FORSE CAMPIONATO.....

Ed il Livorno con questa insperata vittoria sul Pisa che alla vigilia era dato favorito, si aggiudica la partita, il Super Clasico e forse il campionato perche' ora l' equipo amaranto e' padrona del proprio destino. Livorno che si presentava falcidiato da assenze per squalifica ed infortuni vedasi i vari Murilo, Franco, Borghese, Gasbarro e logicamente temeva il Pisa che anch' esso si giocava il campionato all' Ardenza . Ma il Livorno passava subito in vantaggio al 7° con Doumbia , con un classico contropiede che portava il francese ad infilzare il portiere pizese Voltolini. Il Piza rabbiosamente cercava il pari, prima con Lisuzzo su calcio d' angolo e poi con Lisuzzo al 24° che mandava fuori davanti a Mazzoni . Vi erano alcune azioni per il Livorno come al 33° con Doumbia che serviva Vantaggiato che pero' sprecava mandando fuori. Piza che al 37° sfiorava il pari con Eusepi solo davanti al portiere amaranto Mazzoni. Iniziava la ripresa con una grossissima occasione per raddoppiare per il Livorno ma Valiani davanti al portiere neroazzurro si faceva ribattere il tiro e sul proseguio dell' azione Lisuzzo commetteva un fallo di mano che doveva essere rigore grosso come una casa, ma forse l' arbitro vedeva i colori non solo neroazzurri, ma diciamo anche bianconeri....Ancora Eusepi al 64° costringeva Mazzoni agli straordinari . Iniziavano le sostituzioni per il Livorno, prima Morelli per Bresciani e poi Luci per Giandonato ed infine Kabashi per Doumbia. E proprio l' albanese con tiro che attraversava tutta la difesa neroazzurra consentiva allo spietato e cinico Toro di Brindisi, Vantaggiato, di siglare la rete della vittoria definitiva , il classico 2 a 0 che faceva esplodere d' entusiasmo il catino dell' Ardenza, con i tifosi pizesi annichiliti. Finale con ammonizione per Pirrello entrato a posto di Maiorino, Piza rabbioso, ma il Livorno si aggiudicava come detto la partita , il Super Clasico e mezzo campionato perche' solo gli amaranto possono perderlo dopo che i cavalieri palioti sono stramazzati al comunale di Arezzo.
Ora per il Livorno ci sono tre finali come ha detto mister Sottil che commosso ha dichiarato di aver ottenuto la vittoria piu' importante della sua carriera da allenatore.
NELLO BALISTRACCI



Commenti